Oltrepò Mantovano

Concluso il monitoraggio del tratto mantovano di Eurovelo 8 nell’ambito del progetto MedCycleTour

Concluso il monitoraggio del tratto mantovano di Eurovelo 8 nell’ambito del progetto MedCycleTour


Chilometro dopo chilometro, per un totale di 179 chilometri percorsi in bicicletta, e dopo una serie di incontri conoscitivi con gli attori territoriali tenutosi nei mesi di maggio e giugno a Sermide, Viadana, Borgoforte, Governolo e Quistello, i tecnici del Consorzio Oltrepò Mantovano, con il supporto della Provincia di Mantova, hanno concluso il monitoraggio del tratto mantovano di EuroVelo 8, la Ciclovia di Mediterraneo che coi suoi 5.800 chilometri collega Cadice a Cipro.
La Ciclovia del Mediterraneo si snoda in provincia di Mantova sugli argini del fiume Po, 87 chilometri in sponda destra – dal confine con la provincia di Reggio-Emilia a quella di Ferrara – e 92 in sponda sinistra – dal confine con la provincia di Cremona a quella di Rovigo.
Il monitoraggio ha fornito un quadro dettagliato delle condizioni di percorribilità della Ciclovia, dei servizi di alloggio e ristoro, dei collegamenti coi mezzi pubblici, e dei servizi di marketing e promozione presenti lungo il tracciato. Ne è scaturito un quadro tutto sommato positivo, non privo tuttavia di alcune criticità sulle quali occorrerà lavorare nei prossimi anni sulla base di un apposito Piano d’azione in corso di redazione. Tra le criticità, ad esempio, la periodica chiusura del ponte di barche sul fiume Oglio, la presenza di tratti arginali promiscui con un discreto traffico veicolare e velocità eccessivamente elevata, di tratti con fondo ammalorato di difficile percorribilità (prevalentemente nei comuni di Bagnolo San Vito, Motteggiana e Suzzara), oltre al problema generalizzato dell’attraversamento in sicurezza dei ponti sul Po. È stata infine rilevata la necessità di eseguire alcuni interventi puntuali di messa in sicurezza in corrispondenza del sottopasso del ponte di Viadana e dell’incrocio tra la SS62 e la viabilità arginale a Borgoforte.
Il monitoraggio si è svolto nell’ambito del progetto europeo Medcycletour, di cui il Consorzio Oltrepò Mantovano è partner per l’Italia assieme alla Regione Friuli-Venezia Giulia. Medcycletour ha l’obbiettivo di accrescere lo sviluppo del turismo sostenibile e responsabile nell’area mediterranea attraverso il completamento di EuroVelo 8. Per farlo ricorre alla cooperazione tra i paesi attraversati dalla ciclovia e al sostegno degli attori locali, per ottenere un impegno concreto a investire nel cicloturismo.
Basti a testimoniare il respiro transnazionale dell’iniziativa, uno sguardo alla squadra di progetto: la regione Andalusia (capofila) e le regioni della Catalogna, delle Alpi Marittime francesi e della Grecia Occidentale, gli uffici turistici nazionali e agenzie di sviluppo di Slovenia, Croazia e Cipro
per finire con le European Cyclist Federation con ruolo di partner tecnico. In tutto sono ben 3.200 i chilometri di Ciclovia del Mediterraneo messi sotto la lente di ingrandimento.

» SCARICA IL COMUNICATO STAMPA