Oltrepò Mantovano

2° incontro tavolo tematico Cultura/Turismo

2° incontro tavolo tematico Cultura/Turismo

 
 
 
Meeting online, 11 novembre 2020
Piano di sviluppo strategico dell’Oltrepò Mantovano 2021-2027
2° INCONTRO TAVOLO TEMATICO CULTURA – TURISMO
 
All’incontro, rivolto ai Sindaci e Assessori/Consiglieri comunali con delega al settore cultura/turismo, sono presenti 20 partecipanti collegati in videoconferenza oltre a Carmelita Trentini e Simone Taddei (Consorzio Oltrepò Mantovano).
 
Il Direttore Carmelita Trentini introduce i lavori, illustrando ai presenti l’obiettivo di questo 2° incontro, ossia fare il sunto delle progettualità emerse durante il 1° incontro e dalle schede restituite compilate da parte dei Comuni. Le progettualità emerse sono state fatte confluire in una serie di “Azioni FARO” che rappresentano le linee guida dell’Oltrepò Mantovano per le azioni da perseguire nel corso dei prossimi anni, sia tenendo presente la nuova programmazione 2021-2017, i fondi relativi al Recovery Fund e la prossima Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI). In chiusura dell’incontro, il Consorzio ha invitato a relazionare Matteo Rebecchi (presidente Consorzio PANTACON) al fine di portare al Tavolo una buona pratica in ambito culturale, sviluppatasi con successo nel territorio mantovano negli scorsi anni.
 
L’obiettivo è dotare l’Oltrepò Mantovano di un Piano d’area condiviso per lo sviluppo di una CULTURA di TUTELA e PROMOZIONE DEL TERRITORIO SOSTENIBILE e CONDIVISA.
 
Il Direttore prosegue con l’illustrazione delle progettualità emerse in ambito cultura/turismo:

  • Dagli interventi: valorizzare il Progetto MAB UNESCO, agire attraverso un sistema unitario, creare ponti, promozione e valorizzazione turistica in modo unitario, progetto di comunicazione unitario, creazione di reti per promuovere gli attrattori culturali, eventi e prodotti locali
  • Dalle Schede: n° 9 Schede (Suzzara, Sermide e Felonica, San Giacomo Segnate, San Benedetto Po, Ostiglia, Gonzaga, Moglia, Sustinente, Serravalle a Po) : creare reti fra pubblico e privato, aumentare ed implementare la rete fra i musei del territorio, coordinare iniziative a carattere sovra comunale per eventi e valorizzazione patrimonio culturale, creare legami e reti con città capoluogo, organizzazione di eventi itineranti sul territorio, promozione coordinata del territorio, realizzazione materiale informativo coordinato, consolidamento servizi di accoglienza ai turisti, valorizzazione del cicloturismo (EV8, Ciclovia del Sole, Ven.To) e itinerari escursionistici (Via Claudia Augusta).

In seguito Simone Taddei (Responsabile Ufficio Bandi del Consorzio Oltrepò Mantovano) illustra brevemente ai presenti una iniziativa complementare ai Tavoli Tematici (rivolti agli Amministratori), ossia un questionario online da sottoporre direttamente ai cittadini, imprese, associazioni ed in generale a tutti i portatori di interesse residenti nei Comuni del Consorzio.
 
Il questionario, visionabile a questo link www.oltrepomantovano.eu/piano-di-sviluppo-strategico-delloltrepo-mantovano-2021-2027/, sarà presto lanciato tramite newsletter e canali social del Consorzio.
Taddei invita tutti gli Amministratori a diffondere il più possibile il questionario tramite i canali di comunicazione dei Comuni.
l Direttore Trentini prosegue illustrando le Azioni Faro elaborate dal Consorzio Oltrepò in ambito cultura/turismo:

  1. MAB UNESCO
  2. PROMOZIONE E MARKETING TERRITORIALE
  3. CREAZIONE “PONTI” CON CITTA’ FARO (Mantova, Ferrara, Verona, Modena, Reggio Emilia)
  4. COSTRUZIONE RETI FRA PUBBLICO E PRIVATO

Per un’esposizione dettagliata della Azioni Faro, cfr. le slide allegate.
In seguito interviene Alberto Borsari (Presidente Consorzio Oltrepò Mantovano), che elogia il lavoro di sintesi fatto dallo staff del Consorzio, in merito alle progettualità in ambito cultura/turismo. A suo avviso è di primaria importanza focalizzarsi su pochi progetti/azioni faro, collaborando fin da subito con la città di Mantova. Altro aspetto molto importante è la collaborazione pubblico-privato, con quest’ultimo che deve essere coinvolto nella valorizzazione del patrimonio culturale. Il Consorzio, in collaborazione con Paolo Calzolari, ha inoltre esaminato i bilanci dei vari Comuni al fine di verificare gli stanziamenti per i settori cultura/turismo: è emerso che a tali settori viene dedicata una cifra considerevole, che ci può permettere di implementare progetti di qualità.
 
Prende in seguito la parola Mirco Bortesi (Sermide e Felonica), sottolineando che l’opportunità data dal MAB UNESCO è assolutamente da sfruttare, in maniera condivisa tra tutti i Comuni dell’Oltrepò, al fine di capitalizzare questa occasione. Ricorda come potrebbe essere vincente puntare su pochi ma grandi eventi enogastronomici, con la presenza di personaggio di rilievo mediatico, in modo da produrre un impatto sul territorio in termini di notorietà e di flussi turistici.
 
Claudio Sala (Moglia) informa i presenti che il Comune è entrato a far parte della Ciclovia del Sole, in cui il soggetto gestore di riferimento a livello del territorio è il Parco del Mincio; dunque ritiene che sia importante costruire un dialogo anche con tale Ente per valorizzare il cicloturismo. Ritiene assolutamente doveroso costruire un dialogo con i capoluoghi limitrofi, al fine di costruire “ponti” con l’Oltrepò mantovano in maniera concreta.
 
In seguito prende la parola Matteo Rebecchi, Presidente di PANTACON, che illustra ai presenti la storia del consorzio cooperativo e le principali attività che sono state realizzate in collaborazione con le Amministrazioni comunali (Mantova in primis, ma anche San Benedetto Po e Marcaria). L’ottica alla base dell’azione di PANTACON è co-progettare assieme all’ente pubblico delle azioni per la rigenerazione urbana attraverso la cultura e l’arte. Emblematiche in tal senso le esperienze realizzate a Mantova con i progetti Sant’Agnese 10, Fatti di Cultura e Mantova HUB. Altre buone pratiche sono la collaborazione con il Comune di San Benedetto Po (gestione museo e biblioteca, Festival “La Fiuma” e progetto LENTO). Uscendo dal territorio dell’Oltrepò, Rebecchi riporta una esperienza con il Comune di Marcaria, con il quale è stato coprogettata una iniziativa per portare offerta culturale in luoghi di solito non deputati alla cultura (imprese agricole, ecc).
 
Mirco Bortesi (Sermide e Felonica) riprende la parola per sottolineare che buone pratiche come PANTACON possono nascere in contesti dove vi sia una “massa critica” di cittadini, occasioni, attrattori di una certa importanza; per tale motivo è ancora più importante che i Comuni del Consorzio agiscano coralmente, al fine di unire le forze ed ottenere risultati di impatto.
 
Vanessa Morandi (San Benedetto Po) prosegue confermando che per il Comune l’esperienza con PANTACON è di assoluto rilievo, in quanto si è riusciti a creare nuove modalità per la fruizione e promozione del patrimonio culturale. Ritiene che sia molto importante aprirsi ad altri territori, sia tra gli stessi Comuni dell’Oltrepò che con altre province/regioni. Inoltre rimarca, come già fatto in precedenza, l’assoluta necessità di dotare il Consorzio di una strategia di comunicazione finalizzata ad implementare azioni di marketing territoriale, avvalendosi di esperti e professionisti del settore.
 
In seguito il Direttore Trentini illustra ai presenti i prossimi passi operativi relativi al Tavolo Cultura/Turismo:

  • Entro 30.11.2020 individuazione persone per Tavolo tecnico ristretto per lavorare al Piano Strategico AREA CULTURA- TURISMO + individuazione coordinatore area.
  • Entro 10.12.020 cronoprogramma appuntamenti tavolo tecnico ristretto
  • Entro 31.01.2021 proposte progetti operativi per Recovery Fund e per SNAI programmazione 2021-027
  • Febbraio 2021: webinar pubblico di presentazione progetti area.

 
I presenti concordano nell’approvare il calendario operativo.
 
Il Direttore Carmelita Trentini conclude l’incontro chiedendo agli Amministratori di indicare, tramite e-mail entro venerdì 20 novembre, i nominativi di chi si propone per far parte del tavolo tecnico ristretto sul tema cultura/turismo.
 

 
 
» Report dell’incontro 11.11.2020 (.Pdf)
 
 
» Slide dell’incontro 11.11.2020 (.Pdf)